Chi Siamo

Sei anni di storia facilmente individuabili nei ricordi freschi e vissuti dai soci in prima persona, un numero variabile di soci fino a un massimo di 54, uno zoccolo duro di 20 appassionati che ne garantiscono la continuità e la voglia di fare. Questo è un colpetto di flash per avere chiaro chi siamo in sostanza. Ma la storia è stata scandita, dal Maggio 2009, da una serie di interventi che hanno destato curiosità e interesse intorno a questo piccolo fenomeno culturale ed artistico aperto ai bisogni di comunicazione delle diverse fasce sociali e dei problemi del territorio.

L’elaborazione del primo statuto risale ad ottobre 2009,  Tra gli obiettivi prioritari del circolo spicca la scelta di lavorare sull’immagine come strumento di comunicazione. Ne consegue la necessità di preparare i soci a produrre immagini che siano in grado di raccontare non solo i fatti come appaiono ma di suscitare una riflessione critica e personale dei fatti stessi. Ne consegue una netta distinzione tra professionismo e movimento amatoriale ed etico della fotografia. Ne consegue mettersi a disposizione del volontariato sociale e culturale con prodotti sicuri dal punto di vista tecnico e comunicativo. Infine ne consegue la necessità di una preparazione ferrea del fotografo per quanto riguarda la tecnica di base.

La breve storia di questo circolo è stata segnata da due corsi di fotografia di base all’anno a patrocinio FIAF , tenuti nella sede del circolo dallo staff formativo(docenti e tutors). Questa iniziativa ha dato la possibilità a chi acquista uno strumento fotografico (dal cellulare alla reflex) di misurarsi con le proprie capacità espressive siano esse finalizzate ai reportage di viaggio, agli interessi naturalistici, o alla produzione artistica. Dai corsi sono emersi soci risultati poi determinanti per le iniziative sul territorio, e per l’azione costante di “educare all’immagine”.

Grazie alla passione per una fotografia utile ed etica il circolo guardandosi indietro può elencare le partecipazioni a un nutrito numero di iniziative: riporto di seguito le più significative.

  •  Nell’acqua e nella terra. Archivio fotografico di 15 oasi WWF e Lipu nella provincia di Reggio Emilia, da cui hanno attinto foto gli autori del libro ora in stampa.
  • Depliant con cartine delle piste ciclabili per visitare le 15 oasi.
  • Archivio di foto su ‘ Comunicazione e nuove energie’ dalla progettazione alla istallazione,da cui è stato tratto un sito e un calendario.
  • Le vie francigene: fotografia, canto, musica. mostra fotografica polivalente in collaborazione con i cori e gli orchestrali degli  “Amici della musica” di Praticello presso i chiostri di San Giovanni a Parma.
  • Partecipazione a tre edizioni di “Fotografia europea”
  • Collaborazione fotografica con le associazioni di volontariato aderenti a DAR VOCE.
  • Corsi di composizione fotografica e lettura delle foto nelle scuole di Taneto, Praticello e Guastalla.
  • Allestimento di mostre fotografiche individuali dei soci.
  • Partecipazione di molti soci a concorsi fotografici individuali con esiti lusinghieri.
  • Uscite fotografiche collettive di grande interesse.
  • Workshop formativi su tecniche particolari(paesaggio, macro, architettura, panning, fotoreportage, sport, fotonaturalismo).
  • Corsi provinciali di riprese fotonaturalistiche in collaborazione con Lipu e WWF.
  • Sessioni di storia della fotografia e di cultura fotografica per i soci con la preziosa collaborazione del prof. Paolo Barbaro e  d.ssa Claudia Cavatorta dell’Università di Parma.
  • Serate-incontro con fotografi affermati in sintonia con la nostra ricerca.

La collaborazione con l’associazionismo territoriale tramite le iniziative comunali è stata costante e qualificata (stand alle feste, fiere, e iniziative sociali e culturali).

Svolta determinante della nostra storia è stato il perfezionamento del nostro stato giuridico avvenuto a Giugno 2013.

Sono solo le iniziative più importanti e di richiamo e sono la testimonianza che in un circolo chi fa la storia sono i soci e la loro dedizione al gruppo. Questo va detto per i futuri soci: devono sapere cosa si devono attendere quando accettano di aderire a un circolo fotografico con questi obiettivi.

Atto Costitutivo e Statuto 14-5-2013

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *